fbpx
5
Dic

ISU Junior Grand Prix of Figure Skating Final – Day 1

Alysa Liu (USA), Andrei Mozalev (RUS)e la coppia Apollinariia Panfilova/Dmitry Rylov (RUS) si sono piazzati in testa alla  ISU Junior Grand Prix of Figure Skating Final che è iniziata giovedì a Torino (Italia) con il programma corto dei Junior maschili, femminili e le coppie nella cornice del Palavela, venue olimpica nel 2006.

Mozalev (RUS) vince il Programma Corto maschile Junior a Torino

Il russo Andrei Mozalev è arrivato primo per il Programma Corto maschile Junior. Il compagno di squadra Daniil Samsonov lo ha seguito al secondo posto, mentre il giapponese Shun Sato è arrivato terzo.

Pattinando sulle note dell’opera rock russa “Yunona e Avos”, Mozalev ha eseguito una combinazione di triplo loop, triplo Axel, triplo Lutz – triplo toe e si è aggiudicato quattro trottole di livello 4. Il campione della Croatia Cup ha ottenuto 82.45 punti.
“Mi sento a mio agio qui alla Finale. È fantastico essere qui. Sono felice di come ho pattinato, ma c’è sempre qualcosa che può essere migliorato. Non c’è limite alla perfezione,” ha detto Mozalev. “Ho gareggiato a Sochi in un evento russo e a Varsavia (ad un evento Challenger Series). Sono stati dei test prima della Finale. Ho solo fatto il mio lavoro. Ero un Senior e ho fatto un quadruplo Toe Loop invece di un triplo Loop come primo salto, perché da Senior si possono fare salti quadrupli nel programma corto e ho sfruttato quella possibilità,” ha aggiunto.

Samsonov è caduto sul triplo Axel di apertura del suo numero sulle note di “Rain, In Your Black Eyes” di Ezio Bosso, ma ha recuperando eseguendo una combinazione triplo loop, triplo Lutz- triplo toe, e trottole e sequenze di passi di livello 4. Il quattordicenne ha ottenuto 77.75 punti.
“Sono abbastanza felice, considerando la caduta. Ho provato ad andare avanti senza perdere troppi punti, ma continuando con gli elementi successivi,” ha commentato. “Ero un po’ nervoso all’idea di pattinare in una competizione e in un’arena così grandi davanti a così tante persone. Ma quando ci sono così tante persone c’è anche tanto supporto,” ha continuato.

La performance di Sato, sulle note di “Arivee des Camionneurs” di Michel Legrand è stata pulita e ha incluso una combinazione di tirplo Axel, triplo loop e triplo Lutz – triplo toe che gli ha aggiudicato 77.25 punti.
“Sono soddisfatto della performance di oggi. Penso di aver raggiunto l’80% di perfezione. Vorrei vincere una medaglia ma prima devo fare del mio meglio e rimanere calmo e concentrato,” ha commentato il campione di  JGP Lake Placid.

L’attuale medaglia d’argento dello scorso  ISU Junior Grand Prix Final Petr Gumennik (RUS) si è classificato quarto con 72.16 punti. Daniel Grassl (ITA), medaglia di bronzo ai mondiali Junior 2019, si trova attualmente al quinto posto con 71.95 punti e Yuma Kagiyama(JPN) è al sesto posto (71.19 punti).

Panfilova/Rylov (RUS) conquistano il programma corto Junior

Apollinariia Panfilova/Dmitry Rylov, medaglia d’argento ai mondiali Junior 2019, hanno guidato le coppie russe alla conquista del programma corto Junior. Kseniia Akhanteva/Valerii Kolesov sono arrivati secondi e Diana Mukhametzianova/Ilya Mironov si trovano attualmente al terzo posto.

Il programma di Panfilova/Rylov su “Matrix” ha incluso un grande triplo twist, un triplo salto lanciato e uno spettacolare sollevamento reverse lasso oltre a delle sequenze di passi di livello 4. Ciò nonostante, il doppio Axel di Panfilova era tremolante e la spirale della morte si è meritata solo un livello 1. Gli attuali detentori della medaglia d’argento ISU Junior Grand Prix Final hanno ottenuto 68.80 punti.
“Arrivare qui in testa per la prima volta non ha cambiato nulla – vogliamo ancora fare del nostro meglio. Ma ci ha dato più fiducia,” ha commentato Panfilova. “Non siamo soddisfatti al 100%. Non abbiamo fatto bene come sperato in tre elementi. Avremmo potuto ricevere un punteggio più alto e fare di più nei componenti. Abbiamo ricevuto dei punteggi negativi nell’Axel e nella spirale della morte e forse anche nella trottola e non abbiamo ottenuto dei positivi nel lancio. Alla fine della sequenza di passi ho improvvisato un poco perché eravamo in anticipo rispetto alla musica,” ha condiviso Rylov.

La coppia  Akhanteva/Kolesov ha pattinato sulla colonna sonora di “The Cloud Atlas” e ha eseguito un triplo twist, un triplo salto lanciato e tre elementi di livello 4 per un totale di 66.64 punti.
“In generale siamo abbastanza soddisfatti di oggi, abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo posti. Nel pattinaggio libero cercheremo di mostrare la qualità degli elementi,” ha detto  Akhanteva. “Puntiamo all’oro, ma più di ogni altra cosa vogliamo eseguire un programma pulito sia nel programma corto che nel pattinaggio libero,” ha aggiunto il partner.

Mukhametzianova/Mironov hanno completato un triplo twist,  un triplo salto lanciato e un doppio Axel nella loro routine su Czardas. I vincitori dell’argento al JGP Zagreb hanno ricevuto 64.90 punti.
“Sarebbe potuta andare meglio, ma considerando che abbiamo cambiato il nostro programma meno di un mese fa penso sia andata bene. Non abbiamo deciso noi di cambiare, lo hanno fatto i nostri allenatori. Penso di capire meglio questo programma e che dimostri meglio le nostre capacità,” ha spiegato Mironov.

Alina Pepeleva/Roman Pleshkov (RUS) non sono molto lontani da loro al quarto posto con 64.67 punti, Iuliia Artemeva/Mikhail Nazarychev(RUS) sono arrivati quinti (63.89 points) mentre l’unica coppia non russa dell’evento, Annika Hocke/Robert Kunkel (GER), si trovano in sesta posizione con59.47 punti.

Liu (USA) vince il programma corto femminile con un triplo Axel

Alysa Liu (USA) ha ottenuto la vittoria con un triplo Axel-triplo toeloop, posizionandosi con poco margine davanti alle russe Daria Usachva and Kseniia Sinitsyna in seconda e terza posizione.

Pattinando sulle note di “Don’t Rain on My Parade”, Liu ha eseguito una combinazione di tirplo Axel-triplo Toeloop e un doppio Axel. La campionessa americana ha ottenuto una trottola di livello 4 e un livello 3 per la sequenza di passi per un totale di 71.19 punti. Il triplo Axel non è permesso da solo nel programma corto femminile Junior, ma è possibile eseguirlo in una combinazione.
“Mi sono sentita bene eseguendo il mio programma. Non ero nervosa né sotto pressione. Mi dico che è solo un’altra competizione,” ha detto Liu. “Domani ho in programma due quadrupli Lutz e due tripli Axel, che spero di eseguire bene, e ci saranno dei cambiamenti nella coreografia,” ha continuato la campionessa del JGP Lake Placid.

Il programma di Usacheva su “Please Don’t Make Me Love You” di Linda Eder ha vantato una combinazione di triplo loop, triplo Lutz – triplo toeloop e trottole di livello 4. La tredicenne ha ottenuto 70.15 punti.
“Mi aspettavo un buon risultato ma ovviamente si vorrebbe sempre fare di meglio. In generale non ero nervosa oggi. Ero tranquilla e ho cercato di immaginarmi ad allenamento. Ho avuto una buona giornata ed ero di buon umore,” ha affermato Usacheva. “Ovviamente vedere una venue olimpica crea un’atmosfera speciale, ti fa capire perché tutti sognino di andare alle Olimpiadi,” ha aggiunto.

Sinitsyna ha completato un triplo loop, un triplo Lutz-triplo toeloop e un doppio Axel nella sua esibizione a tema Flamenco sulle note di “Alfonsina Y El Mar” di Ane Brun. La campionessa del  JGP Egna ha ottenuto 69.40 punti.
“Ho pattinato in modo pulito ma avrei voluto fare di meglio. Ma non c’è nulla da fare. Sono contenta ma non del tutto. Voglio che la mia pattinata,  ogni momento e ogni passo, siano perfetti. Voglio raccontare una storia, dimostrare creatività ed esprimermi con la musica,” ha commentato la quindicenne.
Kamila Valieva (RUS) rimane vicina al podio con la quarta posizione a 69.02 points. Viktoria Vasilieva (RUS) la segue al quinto (68.07 punti) mentre Haein Lee (KOR) è arrivata sesta con 65.39 punti.

La ISU Grand Prix of Figure Skating Final 2019/20 continua venerdì con la danza Junior, lil pattinaggio libero femminile Junior,  la danza, programma corto femminile e pattinaggio libero a coppie.